Acido folico in gravidanza. Ne assumi abbastanza?

Assumi abbastanza acido folico in gravidanza? Ecco tre semplici domande che ti devi porre.

Acido folico in gravidanza

Le regole alimentari della Dieta Mediterranea  se seguite correttamente, garantiscono la copertura giornaliera del fabbisogno di acido folico (vitamina B9) (link all’articolo su acido folico) che si aggira tra i 200 e i 400 mcg al giorno e varia a secondo dello stato di salute della donna, all’età, ecc.

Se nella tua alimentazione quotidiana sono presenti degli alimenti ricchi in folati, se non hai nessuna particolare condizione di salute che richieda la somministrazione aggiuntiva di acido folico e se stai pianificando una gravidanza parla con il tuo ginecologo per verificare l’effettiva necessità di assumere un integratore alimentare.

Per capire se raggiungi il fabbisogno giornaliero di acido folico rispondi a tre semplici domande:

  1. Mangio cereali ogni mattina e ad ogni pranzo e cena non mi faccio mai mancare una bella porzione di insalata?

Alcune verdure, infatti, specialmente se consumate crude, hanno un ottimo contenuto in acido folico, alcuni esempi sono gli spinaci, i broccoli, i carciofi, gli asparagi, la lattuga, la rucola, il pomodoro ciliegino, ecc.

  1. Mangio almeno due porzioni di frutta fresca al giorno e una di frutta secca?

Agrumi e kiwi hanno un buon contenuto di acido folico ed insieme a noci, mandorle e nocciole se assunti regolarmente contribuiscono a raggiungere il fabbisogno giornaliero di questa vitamina.

  1. Mangio una volta a settimana le uova, almeno due volte a settimana i legumi e preferisco i cereali integrali a quelli raffinati e non so proprio dire no ad un pezzetto di cioccolato fondente?

Ricorda sempre che anche questi alimenti partecipano alla corretta assunzione di folati.

Se hai risposto no anche solo ad una di queste domande e stai progettando una gravidanza è il caso di affidarti ad un esperto che valuterà la possibilità di assumere un integratore alimentare a base di acido folico.

Ti ricordo infine che la credenza “tanto male non può farmi!” largamente diffusa tra chi assume regolarmente integratori alimentari, è sicuramente sbagliata oltre che pericolosa.

Valeria Gargano
Valeria Gargano

Biologa Nutrizionista

Mi sono laureata in Biologia nel 2008 e ho subito intrapreso la carriera lavorativa collaborando a molti progetti di ricerca, anche internazionali, in ambito di sanità animale e sicurezza alimentare. Nel 2015 ho conseguito con grande entusiasmo il diploma di Specializzazione in Scienze dell’Alimentazione presso l’Istituto di Fisiologia e Nutrizione Umana della facoltà di Medicina dell’Università degli studi di Palermo per diventare Nutrizionista Da sempre sono appassionata allo stile di vita Mediterraneo, non soltanto inteso come modello di corretta alimentazione, ma come rito di convivialità, rispetto delle tradizioni e amore per la propria terra e la buona cucina. Questa passione, unita alla mia ferma convinzione che una buona preparazione non possa mai prescindere da un continuo e costante studio, mi hanno spinta a seguire un corso universitario per diventare esperta della Dieta Mediterranea. La collaborazione in Professione Genitori nasce dalla mia fortissima attitudine per il ruolo di educatrice alimentare: una figura che guida tutta la famiglia verso la scelta di una corretta alimentazione come strumento indispensabile di benessere fisiologico e di prevenzione primaria. cell. +39 348 891 6960 | email. gargano.valeria@gmail.com

Privacy Policy