Sindrome ovaio policistico: scegli una corretta alimentazione

La sindrome dell’ovaio policistico è una patologia complessa che si riflette su tanti aspetti della salute della donna: metabolici, estetici e riproduttivi. Le donne affette da questa sindrome si trovano in una condizione di sovrappeso o di obesità che è provocata anche dall’alimentazione sbagliata

ovaio policistico

I disordini metabolici dovuti alle disfunzioni ormonali dell’ovaio policistico possono essere attenuati con la giusta alimentazione e con un cambiamento radicale dello stile di vita.

La causa che rallenta il metabolismo della donna con la sindrome dell’ovaio policistico è l’isulinoresistenza cioè una risposta non efficiente da parte dell’organismo all’insulina.

L’isulinoresistenza si verifica quando il corpo assume più nutrienti di quelli che gli servono e produce grandi quantità di insulina.

L’ovaio reagisce a questo eccesso ignorandone la presenza.

L’ovaio che non risponde all’insulina provoca a sua volta la produzione di elevati livelli di ormoni maschili che causano ipofertilità.

Il consumo di cibi a alto indice glicemico (cioè che innalzano rapidamente la glicemia), come i dolci e i cibi pronti, peggiora il quadro clinico della donna affetta da questa patologia.

Dieta settimanale per la donna con ovaio policistico:

LUNEDI’

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, due fette biscottate con un velo di miele, un caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna)
Spuntino: un frutto e una tisana a scelta
Pranzo: tre mestoli di minestrone con legumi, insalata verde
Spuntino: uno yogurt con semi di lino, un frutto: preferibilmente kiwi o ananas, tisana a scelta
Cena: un bocconcino integrale, 120 g di polio grigliato, insalata di rucola e pomodorini e noci
Dopocena: una tisana al finocchio

MARTEDI’

Colazione: tè verde con succo di arancia, tre biscotti integrali, un caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna)
Spuntino: verdure in pinzimonio, una tisana a scelta
Pranzo: 80 g Pasta con macco di fave o piselli, verdure grigliate, insalata di finocchi e arance
Spuntino: nodi, un frutto: preferibilmente kiwi o ananas, 1 Tisana a scelta
Cena: un bocconcino integrale, 150 g Pesce azzurro, verudire stufate, ins alata di cavolo nero
Dopocena: una tisana alla menta

MERCOLEDI’

Colazione: latte parzialmente scremato, due fette biscottate con un velo di miele, un caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna)
Spuntino: Un frutto: mela, pera, una tisana a scelta
Pranzo: 80 g Pasta con tre cucchiai di ricotta, insalata verde
Spuntino: 30 g di cioccolato fondente, un frutto: pera, una tisana a scelta
Cena: un bocconcino integrale, due uova con piselli, insalata mista
Dopocena: una tisana al finocchio

GIOVEDI’

Colazione: una tazza di te verde con il succo di una arancia, tre biscotti integrali, un caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna), 4 biscotti secchi
Spuntino: un frutto: mela o pera e una tisana a scelta
Pranzo: 80 g rido integrale con carciofi stufati, due filetti di sgombro, insalata mista
Merenda: uno yogurt con semi di lino, un frutto: preferibilmente kiwi o ananas, una tisana a scelta
Cena: tre mestoli di zuppa di legumi, insalata di valeriana, pomodorini e noci (20g)
Dopocena: una tisana alla menta

VENERDI’

Colazione: una bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna), due fette biscottate con un velo di miele
Spuntino: verudirà in pinzimonio, una tisana a scelta
Pranzo: 80 g pasta con passato di verdure, insalata di rucola con 60 g di stracchino
Merenda: macedonia di frutta senza zucchero con semi di girasole e 1 cucchiaino di gocce di cioccolato fondente, una tisana a scelta
Cena: vellutata di zucca o passato di verdure, due patate lesse, 150 g di pesce magro al forno, , insalata verde con semi di lino
Dopocena: una tisana al finocchio

SABATO

Colazione: una tazza di te con il succo di una arancia, tre biscotti integrali, caffè (mezzo cucchiaino di zucchero di canna), 2 biscotti ai cereali
Spuntino: un frutto, una tisana a scelta
Pranzo: un bocconcino integrale, 120 g di pesce bianco, verdure grigliate, insalata a scelta
Merenda: uno yogurt con semi di lino, un frutto: preferibilmente kiwi o ananas, una tIvana a scelta
Cena: pizza a scelta tra margherita e romana NO ANTIPASTI FRITTI!!!

DOMENICA

Colazione: un infuso di frutta, caffè (1/2 cucchiaino di zucchero di canna), due fette biscottate con un velo di miele, 1 bicchiere d’acqua
Spuntino: un frutto, una tisana a scelta
Pranzo: libero, ma con giudizio
Merenda: un frutto: kiwi o ananas, una tisana a scelta
Cena: verdure grigliate e insalata a scelta

Questo tipo di alimentazione può contribuire a ridurre la produzione di insulina e funziona meglio se accompagnato ogni giorno da un’ora di esercizio fisico.

Valeria Gargano
Valeria Gargano

Biologa Nutrizionista

Mi sono laureata in Biologia nel 2008 e ho subito intrapreso la carriera lavorativa collaborando a molti progetti di ricerca, anche internazionali, in ambito di sanità animale e sicurezza alimentare. Nel 2015 ho conseguito con grande entusiasmo il diploma di Specializzazione in Scienze dell’Alimentazione presso l’Istituto di Fisiologia e Nutrizione Umana della facoltà di Medicina dell’Università degli studi di Palermo per diventare Nutrizionista Da sempre sono appassionata allo stile di vita Mediterraneo, non soltanto inteso come modello di corretta alimentazione, ma come rito di convivialità, rispetto delle tradizioni e amore per la propria terra e la buona cucina. Questa passione, unita alla mia ferma convinzione che una buona preparazione non possa mai prescindere da un continuo e costante studio, mi hanno spinta a seguire un corso universitario per diventare esperta della Dieta Mediterranea. La collaborazione in Professione Genitori nasce dalla mia fortissima attitudine per il ruolo di educatrice alimentare: una figura che guida tutta la famiglia verso la scelta di una corretta alimentazione come strumento indispensabile di benessere fisiologico e di prevenzione primaria. cell. +39 348 891 6960 | email. gargano.valeria@gmail.com

Privacy Policy