Gardaland un parco tematico a portata di bambino

E’ possibile andare al Gardaland Park con i bambini piccoli? Assolutamente sì, se i vostri bambini sono abituati a stare fuori casa e non si lasciano intimorire dai luoghi rumorosi e affollati.

Gardaland un parco tematico a portata di bambino
Gardaland un parco tematico a portata di bambino

Per vivere al meglio una giornata in un parco divertimento, anche mamma e papà dovranno essere pronti a partecipare attivamente a giochi e giostre.
L’esperienza è senza dubbio faticosa, ma la felicità dei bambini ripagherà la tua stanchezza.

Gardaland è il parco tematico più grande d’Italia, con attrazioni, spettacoli e giochi adatti anche ai più piccoli; un luogo dove genitori e figli riescono a divertirsi insieme, trascorrendo ore spensierate in allegria.
Il parco è anche provvisto di una nursery e di un presidio medico per garantire alle famiglie un servizio sicuro e completo.

Da qualche anno a questa parte, Gardaland ha una nuova area di 1000 mq chiamata “Prezzemolo Land” dedicata ai bambini piccoli.
Questa zona è stata costruita attorno ad un castello medievale e offre tante attrazioni come scivoli, giochi d’acqua, tappeti elastici, funi, rampe, pedane, macchine volanti, catapulte, torri, tavole dei colori e un planetario da cui osservare il sistema solare.
Qui i più piccoli potranno giocare mentre ti godi un po’ di relax nell’area adiacente provvista di panchine e wi-fi gratuito.
Niente paura se i bambini saranno bagnati dalla testa ai piedi dopo aver giocato, all’interno dell’area sono stati installati due giganteschi phon che li asciugheranno (abiti compresi) in un batter d’occhio.

Anche l’area Fantasy è ben attrezzata per i bambini sotto i due anni con giochi come il Volaplano, un aeroplanino che vola su rotaie che sorvolano il parco, il Doremifarm, un trattore “guidato” dai bambini che attraversa una fattoria magica piena di animali colorati, il Trenino Funny Express per girare nel magico mondo fantasy e la classica, ma insormontabile, Giostra dei cavalli amata da grandi e piccini.

Gardaland-Park
Doremifarm

Se i vostri figli hanno più di due anni potranno divertirsi con molte altre attrazioni come la piccola montagna russa dell’Ortobruco tour, l’Era Glaciale in 4D, Peter Pan e il Saltomatto, che gli regaleranno una spinta di adrenalina in più.

Questo parco è adatto anche per i ragazzi e gli adulti che possono andare sulle fantastiche montagne russe dell’area ADRENALINE: l’Oblivion-the black hole, il Raptor, e il Blue Tornado e nello spazio ADVENTURE all’interno della quale ci sono attrazioni come Kung Fu Panda Master, Colorado Boat e Fuga da Atlantide.

Gardaland è un parco tematico per tutta la famiglia, i bambini si divertono e gli adulti tornano bimbi trascorrendo insieme una giornata unica.
Dopo aver visitato il parco ho stilato una lista con dieci suggerimenti che ti garantiranno di godere al meglio questa bellissima esperienza:

  1. Prima di partire vai sul sito di Gardaland e visualizza quali attrazioni sono adatte ai tuoi figli e quali per gli adulti. Ottimizzerai così i tempi e non rischierai di girare a vuoto.
    Ricorda di controllare i limiti d’altezza e di salute per accedere alle attrazioni scelte.
  2. Compra i biglietti prima (se vuoi risparmiare comprali on-line), eviterai così le file interminabili, sopratutto in alcuni periodi.
  3. Prepara una borsa (meglio se uno zaino, perchè in alcuni momenti lo dovrai portare con te), con tutto ciò che potrebbe servire ai tuoi bimbi: un cambio, l’acqua, la merenda e il pranzo.
  4. Individua sulla mappa l’area Fantasy Kingdom se hai un bambino molto piccolo, qui troverai la nursery predisposta per tutte le esigenze con un’area per la pappa provvista di seggioloni, scaldapappa e distributori automatici di vari prodotti per l’infanzia (omogenizzati, latte e succhi di frutta) ed un area cambio con fasciato e distributori automatici di pannolini). Per i bimbi che aspettano il Pit-stop dei fratellini più piccoli all’interno della nursery troverete anche un area gioco.
  5. Scarica la app Gardaland, avrai tutte le informazioni che ti servono, compresa la mappa, sempre con te. (Scarica qui la app per iOS o per Android).
  6. Se i tuoi figli sono sotto i due anni porta da mangiare per loro, il cibo che trovi dentro i parchi potrebbe non nutrirli a dovere.
  7. Porta o affitta un passeggino leggero. D’avanti ogni giostra lo potrai lasciare negli appositi parcheggi per passeggino.
    Gardaland Park ti permette in collaborazione con “L’Inglesina Baby” di affittare il passeggino per tuo figlio se inferiore al metro. Il servizio è a pagamento ed il costo è di 5,00€ al giorno.
  8. Non dimenticare un cappellino e una felpa, di giorno il sole picchia forte, ma la sera la temperatura può scendere di parecchi gradi.
    Porta anche un impermeabile e un cambio per tutta la famiglia: su molte attrazioni si ci può bagnare.
  9. Salta le file acquistando il “Gardaland Express” che dà diritto ad un accesso prioritario. Un altro servizio molto utile è “baby switch” che permette ad entrambi i genitori di poter accedere alle giostre facendo una sola volta la fila: mentre papà rimane con il bimbo la mamma prova la giostra, quando avrà finito darà il cambio al papà che non dovrà rifare la fila, ma avrà immediatamente accesso al gioco.
  10. Prova la formula Easy Shopping per i tuoi acquisti: acquista subito e ritira all’uscita, questo servizio ti permette di goderti la tua giornata senza l’ingombro dei pacchi. Lo staff di Gardaland recapita tutti i tuoi acquisti, effettuati in qualsiasi negozio del parco entro le ore 16:00, direttamente all’Adventure Store, nell’area parcheggi.
    Buon divertimento a tutta la famiglia!
Luciana Campione
Luciana Campione

Sono una mamma che si divide, come tante altre, tra lavoro e famiglia. Amo molto viaggiare e l’arte. Quando ero in gravidanza ho capito che tutti i futuri genitori hanno bisogno di grande aiuto, consigli e sostegno. ProfessioneGenitori è nato dall'idea di creare un portale di professionisti che scrivono per informare i genitori in maniera semplice e diretta su tutto ciò che riguarda l'universo del bambino, dal concepimento fino al primo giorno di scuola. Come cofondatrice di ProfessioneGenitori, lavoro per aiutare e supportare tutti coloro che intraprendono questo straordinario viaggio per diventare mamma e papà.

Privacy Policy