Pasta di sale: divertiamoci con i nostri figli

Utilizzata molto nelle scuole come attività per lo sviluppo del bambino, la pasta di sale è un ottimo gioco da fare con i nostri figli. Sviluppa la manualità, la fantasia e la creatività

pasta di sale divertiamoci con i nostri figli

Composta da sola acqua, sale e farina, la pasta di sale è un ottimo materiale modellante da far utilizzare insieme ai nostri bambini, anche ai più piccoli. Infatti è un prodotto totalmente naturale, facile da realizzare, morbido e commestibile. I nostri piccoli potranno assaggiarlo tranquillamente, anche se il sapore molto salato non sarà gradito.

Ricetta della pasta di sale

Ingredienti

  • 2 bicchieri di sale fino o polverizzato
  • 2 bicchieri d’acqua tiepida
  • 4 bicchieri di farina

Prepariamo tutti gli ingredienti prima di iniziare. Versiamo la farina e il sale in un contenitore abbastanza capiente e mescoliamoli, uniamo l’acqua versandola in una sola volta ed iniziamo a lavorare l’impasto fino ad ottenere una pasta morbida, compatta e che non attacchi alle mani.

Se la pasta di sale vi sembra troppo friabile o si divide in tanti granelli, aggiungete un po’ d’acqua, fino a che l’impasto non assume la morbidezza desiderata.

Se invece l’impasto vi sembra troppo molle, si attacca alle mani ed è difficile da modellare, aggiungere un po di farina e impastare fino ad ottenere la consistenza desiderata.




Come conservare la pasta di sale

Se abbiamo fatto troppa pasta di sale e un po’ la dobbiamo conservare, avvolgetela nella pellicola trasparente per alimenti e riponetela in frigorifero. Resterà morbida e pronta all’uso. Conservarla per non più di una settimana.

Come si colora la pasta di sale

La pasta di sale è molto semplice da colorare, i metodi sono due, si può colorare l’impasto o colorare l’oggetto asciutto.

  • Colorare l’impasto
    Per colorare l’impasto si può amalgamare la pasta di sale con colori a tempera, spezie o con coloranti alimentari. Se usiamo coloranti in polvere possiamo unirli alla farina e il sale, se usiamo coloranti liquidi possiamo scioglierli nell’acqua dell’impasto e poi come scritto sopra unirla a sale e farina.
  • Colorare la pasta di sale asciutta
    Questa tecnica è la mia preferita, perché non so mai come colorerò la mia creazione prima di iniziare, quindi preferisco deciderlo direttamente alla fine o fare un mix tra le 2 tecniche. Per colorare la pasta di sale da asciutta, basta utilizzare, acquarelli, tempere, acrilici e smalti direttamente sull’oggetto. I colori che utilizzo io sono gli acquarelli ben diluiti per dare con le velature varie sfumature.
  • Brunire nel forno
    Per dare un effetto particolare alle nostre creazioni possiamo utilizzare il forno per brunire la pasta di sale ben asciutta. Per far questo bisogna spennellare il nostro oggetto con uovo intero e un cucchiaio di zucchero a velo. Infornale in modalità grill per circa 10/15 minuti. Osservare attentamente per non rischiare di bruciare la nostra creazione.




Quali Utensili usare

I migliori “utensili” da utilizzare per modellare la pasta di sale sono le mani ma se vogliamo realizzare forme più particolari possiamo utilizzare tantissimi attrezzi. Molti possono essere oggetti riadattati per le nostre esigenze come tappi, merletti, fiori, bottoni.

Gli strumenti che secondo me non devono mai mancare sono:

  • Mattarello per stendere la pasta
  • Spremi aglio per realizzare capelli, erba, frange di tappeti ecc.
  • Spatole varie per modellarlo
  • Formine di vario tipo
  • Stuzzicadenti per fare fori
  • Coltello e rotella taglia pizza, per tagliare la pasta più facilmente.

Vano bene anche, oggetti di vario tipo per poter fare stampe diverse sulla pasta:

  • Centrini merletti e pizzi
  • Bottoni di varie grandezze
  • Fogli di carta
  • Forbici
  • tappi
  • rametti di erbe e piante
  • grattugia
  • colapasta
  • pettine
  • mestolo, forchetta, cucchiaio

Importante per unire tra loro gli elementi di pasta di sale non bisogna utilizzare colle di nessun tipo ma soltanto bagnare con un pennello intinto d’acqua una delle due parti di pasta.


Utensili per modellare la pasta di sale



Come asciugare o cuocere la pasta di sale

La nostra creazione è finita, ma ora come la dobbiamo asciugare? i metodi sono due, entrambi validi, cambiano soltanto i tempi.

  1. Asciugare all’aria aperta
    Dopo aver finito la nostra creazione, possiamo farla asciugare lentamente all’aria aperta, preferibilmente sopra un termosifone o davanti un camino. Questo metodo richiede più tempo, anche 2/3 giorni, dipende dalla grandezza dell’oggetto.
  2. Cuocere in forno
    Far asciugare l’oggetto per 12 ore, ed infornare per circa 2 ore ad una temperatura di 75/110 gradi. Naturalmente il tempo dipende dalla grandezza della nostra creazione. Comunque è sempre meglio osservare la pasta di sale infornata per evitare di rovinarla.




Giocare con la pasta di sale sviluppa i sensi

Apparentemente sembra un normale gioco per bambini, invece modellare la pasta di sale è uno tra i giochi manuali molto utile allo sviluppo del bambino.

Infatti sviluppa:

  • la creatività
  • la manualità
  • la concentrazione
  • la pazienza

Modellare, colorare, unire ed aspettare i tempi di asciugatura sono tutti momenti formativi per i nostri figli.

Maria Montessori diceva che il bambino per crescere ha bisogno della libertà. Libertà di esprimersi, libertà di creare, di giocare e di sperimentare. Attraverso il gioco, i bambini devono avere la possibilità di imparare a sviluppare le proprie capacità in totale autonomia. Giocare con la pasta di sale aiuta questo sviluppo autonomo del bambino.

Unire un gioco ad un momento passato in famiglia, magari per creare delle decorazioni natalizie, pasquali ecc. è un esperienza da non far mai mancare a i nostri figli. Sono pochi istanti di felicità che serviranno a far crescere un bambino felice, sano e maturo.

Luciana Campione
Luciana Campione

Sono una mamma che si divide, come tante altre, tra lavoro e famiglia. Amo molto viaggiare e l’arte. Quando ero in gravidanza ho capito che tutti i futuri genitori hanno bisogno di grande aiuto, consigli e sostegno. ProfessioneGenitori è nato dall'idea di creare un portale di professionisti che scrivono per informare i genitori in maniera semplice e diretta su tutto ciò che riguarda l'universo del bambino, dal concepimento fino al primo giorno di scuola. Come cofondatrice di ProfessioneGenitori, lavoro per aiutare e supportare tutti coloro che intraprendono questo straordinario viaggio per diventare mamma e papà.

Privacy Policy