Quiet book, tra le mani stoffa e fantasia

Un libro per i neonati, è il quiet book  ovvero un sono piccolo libro tattile, generalmente in stoffa o altro materiale morbido. Spesso realizzati con materiale di riciclo, con stoffe, feltro, bottoni… in genere è il primo libro del bambino

Quiet book, tra le mani stoffa e fantasia

“Un bambino che legge sarà un adulto che pensa”.

Ho sentito questa frase da qualche parte, credo a scuola, quando ero una bambina già appassionata di libri.

Mi è riaffiorata in mente qualche settimana fa, osservando mia figlia giocare per la prima volta con i “quiet book”, letteralmente “i libri della calma e della quiete”.

Si tratta di libri senza parole, composti da un numero variabile di facciate in stoffa o materiale morbido, spesso di riciclo, che intrattengono e rilassano il bambino stimolando nel contempo il suo sviluppo tattile e sensoriale.

Il bambino che si relaziona con questa particolare forma di gioco – lettura di apprendimento, ha la possibilità di sperimentare svariate attività, differenziate in base alla fascia di età.

Quiet book per i neonati

Per i bambini di età inferiore a un anno, i quiet book rappresentano una meravigliosa “palestra sensoriale”: forme morbide, colori a contrasto, piccoli puzzle da ricomporre, oggetti di uso comune legati al momento della pappa, del bagnetto o della nanna stimolano il contatto con il mondo esterno, allenano la concentrazione, l’attenzione regalando alla mamma una inattesa pausa di relax.

Quiet book per i bambini più grandi

Per i bambini di età superiore a un anno e fino all’età prescolare, i quiet book aiutano a sviluppare la motricità fine della mano e la coordinazione oculo manuale attraverso attività come slacciare/allacciare, legare/slegare abbottonare/sbottonare.

Le “pagine” del libro si arricchiscono di asole, bottoni, cerniere, clip, lacci e nastri ma anche di minibambole, trenini, aerei, rappresentazioni di stagioni, della natura, del corpo umano.

In alcuni quiet book “avanzati”, per lo più realizzati artigianalmente, si possono ritrovare minipannelli sensoriali in legno di ispirazione montessoriana o addirittura la rappresentazione di alcuni giochi d’infanzia a me cari come il Memory ed il Tris.

L’approccio educativo montessoriano attraverso l’educazione dei sensi, rappresenta il leitmotiv di ispirazione della maggior parte dei libri sensoriali attualmente in commercio.

Negli ultimi anni sempre più produttori di giocattoli per bambini hanno iniziato a produrre quiet book di ogni genere, prestando più attenzione alla parte cognitiva, motoria a svantaggio di quella sensoriale.

Personalmente trovo che i libri sensoriali realizzati artigianalmente e che spesso presentano la Certificazione di sicurezza CE, presentano un valore aggiunto (e ahimè anche un prezzo superiore ) rispetto a quelli realizzati in larga scala.

Quiet book personalizzati

La possibilità di personalizzare le “pagine “ del quiet con il nome del bambino, con i suoi oggetti o personaggi preferiti, lo rendono un giocattolo di apprendimento originalissimo e sicuramente gradito  al vostro bambino.

Avatar
Giusy Santoro

Avvocato specializzato in diritto penale e criminologia forense, sono da poco Mamma di una meravigliosa bimba di nome Sveva. Adoro leggere, la mia più grande passione, ultimamente racconti e fiabe per bambini.

Privacy Policy