Volare durante la gravidanza; si può ma fino alla 36 settimana

Quante donne pendolari, che vanno a trovare i parenti, che vogliono soltanto fare un viaggio, che appena rimangono in cinta si pongono il quesito: Potrò volare in gravidanza? Certo che sì, se la gravidanza non ha controindicazioni la donna incinta può volare fino alle 36esima settimana

Volare durante la gravidanza; si può ma fino alla 36 settimana

Tutte le compagnie aeree permettono di volare in gravidanza, ma fino ad una determinata data e presentando alcuni documenti. Ecco una semplice guida per sapere fino a quando si può volare in gravidanza e cosa serve.




Fino a che mese si può prendere l’aereo in gravidanza

In linea generale una donna incinta può prendere l’aereo fino a 4 settimane prima della data presunta del parto. Quindi fino alle 36ª settimana di gravidanza. Questo se la gravidanza non ha complicazioni o controindicazioni.

Per le mamme con gravidanze gemellari invece la data si anticipa, infatti dopo la 32ª settimana le compagnie aeree non le fanno più imbarcare.

Ma ogni compagnia aerea ha parametri e raccomandazioni diverse, vediamole regole delle maggiori compagnie aeree.

Alitalia

Per viaggiare durante la gravidanza con alitalia ti serve il nulla osta sanitario Medical Information Form (MEDIF) con data non anteriore a 7 giorni dalla partenza, compilato, firmato e timbrato dal tuo medico curante. Se devi partire nelle ultime quattro settimane questo documento è obbligatorio e devi richiedere al tuo medico anche un certificato dove sia specificata la data presunta del parto.

Ryanair

Puoi volare in gravidanza con Rayanair fino alla 36ª settimana se la gravidanza non ha complicazioni, in caso di parto gemellare la data scende alla 32ª settimana, sempre che la gravidanza proceda bene.

Dalla 28ª settimana di gravidanza bisogna presentare al desk Rayanair e/o al gate di imbarco, una lettera di “Idoneità di volo” compilata dalla propria ostetrica o dal proprio ginecologo, entro 2 settimane dalla data di partenza.

Airitaly

Per volare con Airitaly durante la gravidanza è necessario presentare, un certificato medico che attesti “Idoneità di volo”, entro sette giorni della data di partenza.

Questo certificato è obbligatorio se, la data del parto è prevista nelle 4 settimane successive alla partenza, se la gravidanza ha complicazioni o se è gemellare.

Airitaly sconsiglia di viaggiare nei 7 giorni precedenti e nei 7 giorni successivi al parto.

EasyJet

Con EasyJet è consentito viaggiare fino alla 35ª settimana di gravidanza, se non è a rischio e fino alla 32ª settimana per i parti gemellari

E’ consigliato consultare il medico prima di prenotare il viaggio, sopratutto se la gravidanza ha delle complicazioni.

Vueling

Con Vueling puoi viaggiare fino alla 35ª settimana. Dalla 36ª settimana, per motivi di sicurezza e per il bene di mamma e bambino, non potrai più volare con Vueling.

Fino alla 27ª settimana di gravidanza Vueling non richiede documenti per poter viaggiare, dalla 28ª alla 35ª dovrai portare con te un certificato del medico che attesti “l’idoneita a volare”. Questo permesso deve indicare anche la data di inizio e conclusione del permesso, numero di iscrizione all’albo e firma del medico.

Volotea

Con Volotea puoi volare fino alle 27ª settimana di gravidanza senza presentare alcun certificato medico, dalla 28ª e la 35ª settimana di gravidanza, bisogna presentare la copia originale di un certificato medico che attesti “l’idoneità al volo”. Questo certificato deve indicare anche la data di inizio e conclusione del permesso, numero di iscrizione all’albo e firma del medico.




Per viaggiare durante la gravidanza è sempre indicato collegarsi al sito della compagnia aerea con cui si vola e visualizzare la pagina con la normativa, come avete visto ogni compagnia ha le sue regole.

Ricorda di contattare sempre il tuo medico prima di intraprendere un viaggio durante i mesi di gravidanza.

Consigli utili per volare durante la gravidanza

Volare durante la gravidanza non è un problema se la gravidanza non ha rischi particolari, l’unica cosa che potrebbe dare fastidio alle mamme è il periodo da trascorrere seduti in spazzi ristretti, ma con qualche piccolo accorgimento anche questo problema potra essere superato.

  • Richiedi un posto lato corridoio, così potrai alzarti quando vorrai
  • Scegli vestiti comodi
  • Alzati spesso e passeggia nel corridoio per riattivare la circolazione
  • Bevi molta acqua
  • Evita bevande gassate
  • La cintura posizionala sopra il pancione e non stringerla troppo
  • Evita i viaggi più lunghi di 4 ore consecutive
  • Cambia spesso posizione
  • Di tanto in tanto massaggiati le gambe
Luciana Campione
Luciana Campione

Sono una mamma che si divide, come tante altre, tra lavoro e famiglia. Amo molto viaggiare e l’arte. Quando ero in gravidanza ho capito che tutti i futuri genitori hanno bisogno di grande aiuto, consigli e sostegno. ProfessioneGenitori è nato dall'idea di creare un portale di professionisti che scrivono per informare i genitori in maniera semplice e diretta su tutto ciò che riguarda l'universo del bambino, dal concepimento fino al primo giorno di scuola. Come cofondatrice di ProfessioneGenitori, lavoro per aiutare e supportare tutti coloro che intraprendono questo straordinario viaggio per diventare mamma e papà.

Privacy Policy