Anticipatari, si o no? Anticipare le elementari a 5 anni e mezzo

Anticipatari, si o no? Anticipare le elementari a 5 anni e mezzo

Anticipare l’ingresso alle elementari a 5 anni e mezzo o aspettare un altro anno prima di iscrivere il bambino alla scuola primaria? Questa è una delle domande che tanti genitori ci rivolgono in questo periodo. Tenterò di rispondere alle vostre domande per chiarire alcuni dubbi.

Inizia il periodo delle iscrizioni a scuola e alcuni genitori non sanno se iscrivere o meno i bambini in prima elementare o fargli fare un ultimo anno di gioco e divertimento all’asilo.

Questa decisione deve essere bene pensata, se il bambino non è pronto alla prima elementare potrebbe reagire in maniera molto negativa.

Questa decisione dipende dal vostro bambino, dovete osservare se lui è pronto ad affrontare questa nuova esperienza.

Molti genitori decidono di anticipare di un anno l’ingresso alle elementari perché il figlio sembra pronto, è molto spigliato, ha una buona parlantina, riconosce le lettere, le sa scrivere, ma non sono questi i parametri da osservare. Il bambino può essere molto maturo sotto molti punti di vista ma non pronto ad affrontare un esperienza del genere.

In materia si sono espressi molti psicologi, le loro opinioni possono sintetizzarsi con coloro che sono contrari ed altri che sono a favore di una iscrizione a scuola anticipata.

Gli psicologi contrari all’iscrizione anticipata reputano corretto prolungare il periodo del gioco perchè “solo giocando si possono acquisire naturalmente le abilità sociali che serviranno da grandi (Peter Gray)”. Bisogna avere dunque la pazienza di aspettare i tempi naturali di sviluppo del bambino ed evitare di procurare fonti aggiuntive di stress, dannosi per la crescita del bambino.

Gli psicologi a favore si rifanno al reale stato di crescita mentale e comportamentale del bambino. In questo senso è molto utile il parere del proprio pediatra e della maestra d’asilo che è giornalmente in contatto con il bambino. Secondo questo punto di vista se il bambino pronuncia bene le parole; riconosce i colori; riesce a prendere al volo una palla; riesce a raffigurare una figura umana rispettando la composizione testa, tronco, gambe; è nella condizioni di poter iniziare il percorso delle scuole elementari. Ripetiamo comunque che al di là di questi requisiti oggettivi sia fondamentale il parere della maestra d’asilo, in grado di poter prevedere il modo in cui si approccerà il bambino in caso di ingresso a scuola anticipato.

Ecco alcuni parametri da osservare

  • Il bambino sa vestirsi da solo? A scuola dovrà mettere e levare il cappotto da solo.
  • Riesce a stare seduto per ore senza spazientirsi? A scuola dovrà stare seduto per parecchie ore.
  • Riesce a stare concentrato? Quando gioca riesce a fare lo stesso gioco per molto tempo? A scuola dovrà riuscire a stare concentrato e attento per più ore.
  • Ha una buona manualità? Riesce a tenere la matita in mano nella giusta posizione?

Questi sono alcuni dei parametri da osservare nel bambino. Ricordiamoci inoltre che oltre alle ore scolastiche il bambino dovrà studiare anche nel pomeriggio. Quindi dalla spensieratezza e dal gioco dell’asilo passerà ad una serie di regole e momenti di studio molto impegnativi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui