Ossiuri, vermi nei bambini. Prevenirli, riconoscerli e curarli

Comincia le bella stagione e molti bambini iniziano a soffrire, di un’infezione da ossiuri conosciuti anche come vermi dei bambini. Tranquilli questa forma infettiva non comporta gravi conseguenze, ma un fastidioso prurito anale

Ossiuri, vermi dei bambiniNella stagione primaverile spesso noi mamme ci troviamo ad affrontare un problema di prurito al culetto dei nostri figli, che alla fine si rivela un’infezione da Ossiuri cioè i vermi dei bambini. Questi non sono sinonimo di sporcizia e colpiscono indistintamente tutti i bambini.

Cosa sono questi vermi fastidiosi e come curarli

Cosa sono gli ossiuri

Gli ossiuri sono dei piccoli parassiti intestinali che, dopo essere stati ingeriti sotto forma di uova si insediano nel corpo umano nell’ultimo tratto dell’intestino.

Sono bianchi, lunghi circa un centimetro, stretti un paio di millimetri. Non sono dannosi per il corpicino dei nostri bambini, ma possono essere molto fastidiosi a causa del prurito che portano al culetto, soprattutto nelle ore serali.

Le uova degli ossiuri, sono resistenti, e possono sopravvivire all’aria aperta fino a due o tre settimane.

Una volta che le uova sono state ingerite passeranno due settimane prima di schiudersi, ed altre due prima che la femmina adulta, generalmente nelle ore notturne, esca dall’ano per deporre le nuove uova sulla pelle circostante. Dopo aver prodotto le uova il verme muore.

Quindi sono quattro le settimane di incubazione prima della manifestazione dei sintomi.


Ti può interessare anche: Cinque regole d’oro per il sonno dei bambini





Quali sono i sintomi degli ossiuri nei bambini

I vermi nei bambini (ossiuri) possono non portare sintomi, ma nella stragrande maggioranza una persona infestata da ossiuri, presenta prurito intorno all’ano e alla vagina.

Quindi se notiamo che nostro figlio ha prurito al culetto e si gratta spesso dobbiamo insospettirci. Un altro sintomo comune è l’irrequietezza e l’irritabilità del bambino infetto, proprio per il fastidio che provoca il prurito.

Il prurito solitamente è più intenso durante le ore notturne, infatti è quello il momento in cui il vermetto esce dall’ano per deporre le uova, questo provoca un’infiammazione nel tessuto perianale.

Altri sintomi dei vermi nei bambini possono essere:

Ossiuri, vermi nei bambini. Come prevenirli, riconoscerli e curarli

Come si prendono i vermi i bambini

Un’infezione da ossiuri si trasmette prevalentemente da bambini in età prescolare o scolare che dopo aver toccato oggetti contaminati, mettendosi le mani in bocca ingeriscono le uova del verme.

Essendo veramente piccole, possono essere anche respirate, ad esempio se si passa vicino a qualcuno che sta sbattendo una asciugamano, un tappeto, una coperta, un lenzuolo contaminato.




Come riconoscere un’infezione da ossiuri

Possiamo riconoscere un bambino che ha i vermi, intanto osservando i sintomi principali, come prurito, irrequietezza, inappetenza ecc.

Quando nostro figlio presenta questi sintomi, bisogna controllare le feci o la parte attorno all’ano mentre il bambino dorme.

Se a occhio nudo non si scorge nulla, ma il bambino continua ad avere i sintomi, si potrebbe prendere una striscia di scotch, e applicarla intorno all’ano, poi delicatamente staccarla e controllare se si notano vermi o uova.

Se anche così non si riesce a individuare la presenza degli ossiuri, sarebbe opportuno attaccare lo scotch su un vetrino e portarlo in un laboratorio d’analisi per l’esame specifico, insieme a un campione di feci.

Come prevenire l’infezione da ossiuri?

L’unico modo per prevenire un contagio è trasmettere al proprio figlio delle abitudini igieniche ben precise.

  • Lavare spesso le mani
  • Non mettere le mani in bocca
  • Non mettere i giocattoli in bocca
  • Tenere le unghia corte e ben pulite
  • Cambiare i vestiti appena si torna da scuola
  • Non grattarsi il culetto in caso di prurito
  • Fare la doccia prima di andare a letto




Come si cura un bambino con i vermi?

I vermi nei bambini e negli adulti si debellano con dei vermicida, che prescrive il pediatra.

Comunque è importante durante la cura, mantenere delle abitudini igieniche costanti.

  • Lavare spesso le mani
  • Fare la doccia la mattina e la sera
  • Pulire e disinfettare accuratamente tutte le superfici che possono essere state contaminate
  • Lavare gli indumenti, le lenzuola e le asciugamani con acqua calda e un disinfettante per bucato
  • Pulire ogni giorno il bagno
  • Lavare le lenzuola ogni 2 giorni
  • Lavare il pigiama ogni 2 giorni

I rimedi naturali per debellare i vermi nei bambini

Se non si vuole dare ai bambini il medicinale specifico, o si vuole integrare i rimedi naturali a quelli farmaceutici, puoi seguire questi consigli:

  1. Mantieni una ottima igiene, lava spesso le mani con acqua calda e sapone
  2. Fai spesso la doccia, sopratutto la mattina appena sveglio
  3. Pulisci più volte nella giornata tutte le superfici che potrebbero essere contaminate da uova
  4. Mangia un vasetto yogurt al giorno per riequilibrare la flora batterica intestinale
  5. Mangia più aglio, sopratutto crudo, dicono abbia un azione vermifuga e quindi sia efficace a debellare gli ossiuri
  6.  Anche la cipolla ha un azione vermifuga, quindi aggiungila alle pietanze
  7. Mangia più carote, sono ricche di beta-carotene, in grado di riequilibrare la flora batterica intestinale
  8. Il succo di melograno utilizzato già dall’antica Grecia, ha un azione vermifuga in grado di combattere i vermi intestinali.
  9. Elimina o almeno riduci gli zuccheri e i carboidrati, gli ossiuri si nutrono di zucchero e questa sostanza permette loro di crescere.

Gli oli essenziali per curare i vermi nei bambini

Anche gli oli essenziali sono un ottima alternativa ai farmaci tradizionali contro i vermi. Non fanno male, sono naturali, hanno un ottima efficacia, ma per ottenere buoni risultati la cura va effettuata per più mesi.

Per curare un bambino affetto da ossiuri bisogna unire ad un olio, o di cocco, o d’oliva o di mandorle:

  • una goccia di olio essenziale di Tea Tree (detto anche Malaleuca)
  • una goccia di olio essenziale di timo
  • una goccia di olio essenziale di limone

Massaggiare ogni sera il pancino del bambino per 3 mesi.

Come abbiamo visto l’alimentazione può essere un ottimo alleato per combattere i vermi intestinali, ma rivolgiamoci prima sempre al pediatra che saprà darci una cura specifica da integrare ad una corretta alimentazione.

Luciana Campione
Luciana Campione

Sono una mamma che si divide, come tante altre, tra lavoro e famiglia. Amo molto viaggiare e l’arte. Quando ero in gravidanza ho capito che tutti i futuri genitori hanno bisogno di grande aiuto, consigli e sostegno. ProfessioneGenitori è nato dall'idea di creare un portale di professionisti che scrivono per informare i genitori in maniera semplice e diretta su tutto ciò che riguarda l'universo del bambino, dal concepimento fino al primo giorno di scuola. Come cofondatrice di ProfessioneGenitori, lavoro per aiutare e supportare tutti coloro che intraprendono questo straordinario viaggio per diventare mamma e papà.

Privacy Policy